In onore di mio suocero

Pino Camera è monferrino doc, soprattutto quando si mette ai fornelli. Ed è un cultore di un piatto mitico della cucina povera piemontese, la bagna caöda. Bene, dove voglio andare a parare? Dopo un mese di astinenza totale dalla cucina nostrana, questa sera nella ridente località di Nozawaonsen (un posto incredibile di cui parleremo successivamente) ci siamo infilati in un ristorante italiano gestito da un giapponese. Ci è stato consigliato dalla simpaticissima ragazza dell’agenzia.20140812_195632

Ebbene nel menu compariva proprio la bagna cauda, e non ho potuto esimermi dal provarla. L’unica cosa veramente uguale all’originale era il tegamino di terracotta. Le verdure infatti erano tutte cotte oppure in pastella. E naturalmente nessun finocchio, né sedano, né tantomeno il fondamentale cardo gobbo. Sostituite dalle immancabili zucca e radice del fiore di loto. La salsa invece ricordava vagamente quella che faceva mia mamma, con panna (o latte?) per smorzare un po’ l’esuberanza dell’aglio.20140812_20475120140812_204944

Usciti da lì abbiamo sperimentato il primo onsen dei tredici disponibili gratuitamente, ma questa è un’altra storia…

 

This entry was posted in Giappone by Mario. Bookmark the permalink.

About Mario

Oltre ad occuparmi di rifiuti per mestiere, mi intrigano la mobilità ciclabile e quella elettrica. E di conseguenza il viaggiare, da cui sto diventando sempre più dipendente

5 thoughts on “In onore di mio suocero

  1. . . .TROPPO FORTE . . .ANDARE FINO IN GIAPPONE A MANGIARE LA BAGNA CAODA (non trovo gli umlaut da mettere sopra la O ! ! ! ) E’ UNA COSA CHE MI SCONVOLGE ! VI PENSO CON TANTO AFFETTO E ABBRACCIO I MIEI NIPOTASTRI nonna ml

  2. Sono ancora io ,ma minuscola ,prima era un omaggio alla bagna caoda ( ! ) .
    Cosa sono i 13 onsen gratuiti ? Ciao ciao ml

  3. E la pastasciutta no ???
    Aspettiamo con ansia il racconto delle prossime esperienze culinarie . Godetevi la giusta e meritata vacanza dopo tanto lavoro . Bacioni nonno ezio

  4. Anch’io ho mangiato la bagna caoda con i peperoni,quando sono andata al rifugio a.r.p. insieme ai nonni…..era buonissima !!! Baci a tutti Angi

Leave a Reply

Your email address will not be published.