Tra antico e moderno

“Il lago dell’Ovest è una perla brillante, cadente dal cielo, volando danzando con Drago e Fenice arriva a Qiantang (antico nome di Hangzhou)”  (Canto popolare cinese)

“…Quando abitavo ad Hangzhou, mi piaceva fare lunghe passeggiate intorno al lago e, quando mi fermavo, prendevo una calda tazza di tè dalle foglie verdi e contemplavo l’acqua, ascoltandone i rumori. Le onde battono leggermente la sponda come il battito del cuore della natura, la brezza accarezza ogni ramoscello di salice piangente per raccontarci ogni antica storia fluida e viva come una qualsiasi onda….” Yang Xiaping  (Scrittrice cinese di Hangzhou)DSC_3261DSCN1456

A differenza dell’America che ha una storia piuttosto recente, la Cina vanta tradizioni millenarie. Antico e moderno si fondono in ragazzi che ricercano notizie e leggono e-mail su moderni palmari sorseggiando tè vicino a cantastorie di antiche fiabe e leggende popolari.DSC_3316 O ancora nel cibo tradizionale che condividono con fare cerimonioso, dove jeans e camicia non distolgono l’attenzione da movenze che richiamano antichi rituali.

Sebbene tutto questo abbia un grande fascino, coesistono cose alquanto buffe, o per noi assolutamente inopportune. Un esempio di cose buffe sono i pantaloni che utilizzano i bambini appena iniziano a camminare. Sono aperti in mezzo alle gambe (e sotto non ci sono mutande nè tanto meno pannolini) per permettere la fuoriuscita di eventuali ‘perdite’ improvvise. DSC_3317Una cosa già detta, e su cui non ci soffermeremo, è il fatto che la torta venga consumata a metà pasto (d’altro canto la torta non fa parte della tradizione cinese, mentre dolce e salato convivono da sempre sulle loro tavole. Da ciò credo nasca l’equivoco).

Ed infine l’inopportuna  tendenza a liberarsi pubblicamente del catarro di troppo………cosi ogni tanto li senti modulare suoni gutturali preparatori a una imminente espettorazione. Ci è anche capitato di assistere a questo spiacevole rituale in taxi quando il guidatore, fermo al semaforo, dopo aver gorgogliato a lungo, ha aperto la portiera e sputato. Terribile! I bambini sono scoppiati a ridere, a me è venuta la pelle d’oca.

 

This entry was posted in Cina, Marta by Mario. Bookmark the permalink.

About Mario

Oltre ad occuparmi di rifiuti per mestiere, mi intrigano la mobilità ciclabile e quella elettrica. E di conseguenza il viaggiare, da cui sto diventando sempre più dipendente

One thought on “Tra antico e moderno

Leave a Reply to Lucia Cancel reply

Your email address will not be published.