Lo scivolo di pasta

20140717_192800Ieri i ragazzi che lavorano con papà ci hanno organizzato una festa in università. E’ stata una grandissima sorpresa quando da lontano ho scorso una piccola tettoia con sotto una tavola piena di cibi e bevande tipici: noodles (gli spaghetti giapponesi e cinesi), the verde, sushi e insalata. Tanti amici ci aspettavano per una festa, una bellissima festa…

Man mano che mi avvicinavo notavo sempre più cose sotto quella piccola tettoia ma solo quando sono arrivato molto vicino ho notato quattro lunghe canne di bambù tagliate a metà, collegate tra di loro e sostenute da tre piedistalli, dentro alle quali scorreva dell’acqua. L’ho osservato bene: sembrava proprio uno scivolo d’acqua in miniatura con in fondo uno scolapasta appoggiato sull’erba. Proprio in quel momento una ragazza ha preso i noodles, si è messa vicino alla canna più alta e ha iniziato con le bacchette a versarli dentro l’acqua. Intanto un altro ragazzo ci ha dato una scodella con del brodo di pesce e ci ha mostrato che dovevamo prendere gli spaghetti con le bacchette prima che finissero nello scolapasta e metterli nel brodo per poi mangiarli. Qua si può vedere un video.

Io ci ho provato e riprovato, ma niente, non riuscivo a prenderli. Perseverando alla fine ci sono riuscito (con una mia tecnica personale).

E’ stata una bellissima festa, proprio come immaginavo!

 

This entry was posted in Giappone, Pietro by Mario. Bookmark the permalink.

About Mario

Oltre ad occuparmi di rifiuti per mestiere, mi intrigano la mobilità ciclabile e quella elettrica. E di conseguenza il viaggiare, da cui sto diventando sempre più dipendente

2 thoughts on “Lo scivolo di pasta

  1. Pietro, sei fantastico !!
    Questa cosa dello scivolo di pasta mi piace un sacco !!! poi mi spiegherai che “tecnica personale” hai usato ma penso di immaginarla!
    bravi nipoti miei state crescendo e imparando un sacco di cose! siete fortunati !
    un bacio dalla vostra zia (un po invidiosa 🙂 )

  2. Bravo Pietro e bravi i tuoi fratelli . Sei contento ? Osserva il mondo che ti circonda , i paesaggi , le persone , i loro comportamenti . Vivi questa esperienza importante per te . Un abbraccio . Nonno Ezio

Leave a Reply to Lucia Cancel reply

Your email address will not be published.