Da re-sushi-tare i morti

La cena ad un sushi bar di Sendai, in compagnia del Prof. Takamura, è stata indimenticabile. Una persona del posto ti sa guidare in un percorso di esplorazione dei gusti che da solo, e di fronte ad un linguaggio incomprensibile, non sei sicuramente in grado di affrontare. L’abbinamento tra i diversi tipi di pesce crudo, il piccante del wasabi, la freschezza dello zenzero marinato e il caldo/freddo del sakè nelle sue due versioni possono dare luogo, almeno per quanto mi riguarda, ad un’esperienza quasi mistica.

This entry was posted in Giappone by Mario. Bookmark the permalink.

About Mario

Oltre ad occuparmi di rifiuti per mestiere, mi intrigano la mobilità ciclabile e quella elettrica. E di conseguenza il viaggiare, da cui sto diventando sempre più dipendente

2 thoughts on “Da re-sushi-tare i morti

Leave a Reply

Your email address will not be published.